Archivi categoria: EVENTI SOLIDALI

3° Tombolata di beneficenza a Sant’Agata Militello

 

47

Giorno 4 gennaio 2017, a partire dalle ore 20.00, presso il Salone dell’Istituto Zito di Sant’Agata Militello, la Sezione A.N.F.I. “Fin. Maurizio Gorgone” , ha organizzato la  III TOMBOLATA DI BENEFICENZA, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e con diverse associazioni santagatesi: l’associazione “Punto Betania A.C.”, la Pro Loco Agatirno e l’Associazione Agorà. Nella stessa giornata, dalle ore 18.00 alle ore 20.00, sempre nel Salone dell’Istituto Zito, si è tenuta una speciale Tombolata per bambini con degustazioni di dolci e ricchi premi per tutti i partecipanti, offerti dai bar cittadini.

Grazie alle numerose persone che hanno partecipato all’evento benefico, che si è svolto in un clima cordiale, gioioso, di grande condivisione e fratellanza, e grazie alla generosità dei commercianti che hanno offerto i premi, sono stati raccolti circa € 800,00 con i quali verranno acquistati dei generi alimentari che saranno consegnati all’Associazione “Punto Betania”, la quale provvederà, nelle prossime settimane, a distribuirli alle famiglie più bisognose.

Ringrazio anticipatamente tutte le attività commerciali che hanno donato generosamente molti premi e tutti coloro che hanno collaborato all’evento  – dichiara il presidente della Sezione A.N.F.I. S.Ten. Giuseppe Sturniolo – un ringraziamento particolare va a Chiara Sturniolo e Simona Pagano per l’organizzazione dei premi ed alla Direttrice dell’Istituto Zito Suor Valeria Marotta per la disponibilità dei locali. Un grazie va rivolto anche a Gabriele Miceli, Dorotea Attanasio e Andrea Sturniolo e agli animatori dell’istituto: Cristian, Mattia, Francesco e Calogero che, con la loro disponibilità, hanno reso possibile l’evento”.

IL PRESIDENTE DELLA SEZIONE

S.Ten. Giuseppe Sturniolo

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

“ACCENDI L’AZZURRO 2016”, INIZIATIVA DI RACCOLTA FONDI A FAVORE DEL TELEFONO AZZURRO

33-copia

In occasione della Giornata dei Diritti dell’Infanzia celebrata il 20 Novembre, sabato 19 e domenica 20 Novembre 2016, Telefono Azzurro  ha rinnovato il suo appuntamento in più di 1.000 piazze italiane con l’iniziativa di raccolta fondi e sensibilizzazione “ACCENDI L’AZZURRO”. Nel Comune di Sant’Agata Militello, i ragazzi dell’Associazione Agorà,  hanno allestito nel fine settimana diversi banchetti sabato pomeriggio dalle 18.00 alle 19.30 presso la Chiesa Santa Lucia e domenica mattina dalle 10.00 alle 12.30 alla Chiesa San Francesco d’Assisi.

 

SANT’AGATA MILITELLO, cinquemila alla marcia di solidarietà per il presidente del Parco dei Nebrodi

60

Giorno 21 maggio 2016, i Sindaci dei Nebrodi, la FAI Antiracket Nazionale rappresentata da Pippo Scandurra e Tano Grasso, il Coordinatore provinciale della FAI Messina Giuseppe Foti e l’Associazione Pio La Torre, rappresentata dal Presidente Vito Lo Monaco, hanno organizzato una grande manifestazione per dire NO alle mafie e di solidarietà a Giuseppe Antoci, Presidente del Parco dei Nebrodi ed alla Polizia di Stato che da mesi si occupa della sua tutela.

Alla manifestazione hanno partecipato tutte le associazioni antiracket della Sicilia, le organizzazioni sindacali, la Fondazione Caponnetto, Libera Messina, le scuole, la società civile e di cittadini dei Nebrodi, che hanno voluto esprimere il loro sostegno ad Antoci e alla Polizia di Stato. Tra le realtà associative presenti anche l’Associazione Agorà di Sant’Agata Militello. Il corteo è partito alle 10.00 dalla sede del Parco dei Nebrodi, ha attraversato le principali vie della città per concludersi in Piazza Castello, dove sono intervenute le diverse istituzioni regionali e nazionali presenti: il Presidente Nazionale Antiracket Giuseppe Scandurra, il Presidente Onorario della FAI Tano Grasso, il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, il Sindaco di Sant’Agata Militello Carmelo Sottile, il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giovanni Ardizzone e il Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci.

Manifestazione di solidarietà al Presidente Giuseppe Antoci e a tutti gli uomini della Polizia di Stato

DSC_0149

Manifestazione di solidarietà al Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci e a tutti gli uomini della Polizia di Stato che da mesi si occupano della sua incolumità – Sabato giorno 21 Maggio 2016 a Sant’Agata Militello (ore 10.00)

Giuseppe Antoci, Presidente del Parco dei Nebrodi, già da tempo sottoposto a tutela per le serie minacce subite in seguito ai protocolli di legalità messi in atto per evitare la concessione di ampie zone di pascoli alla mafia, è sfuggito questa notte ad un agguato in piena regola avvenuto sui Nebrodi tra Cesarò e San Fratello. Erano da poco passate le due quando la macchina di Antoci, di ritorno a Santo Stefano di Camastra da una manifestazione a Cesarò, è stata bloccata lungo i tornanti di montagna da alcune grosse pietre poste deliberatamente sulla carreggiata per fermare il corteo.

Auto Antoci

Il Comune  di Sant’Agata di Militello nella persona del sindaco Carmelo Sottile e la FAI Antiracket Nazionale rappresentata dal Presidente Pippo Scandurra e Tano Grasso e il
Coordinatore provinciale della FAI  Messina Giuseppe Foti, insieme a tutti i Sindaci del comprensorio nebroideo manifestando piena solidarietà a Giuseppe Antoci Presidente Parco dei Nebrodi e a tutti gli uomini della Polizia di Stato che da mesi si occupano della sua incolumità, organizzeranno insieme a tutte le associazione della FAI  Antiracket Sicilia, le scuole e tutta la società civile, un corteo per manifestare solidarietà al vile attentato, che partirà dalla sede del Parco dei Nebrodi e proseguirà per alcune vie della città con il passaggio nella strada dove risiede la sede del Commissariato P.S. (via Roma) e si concluderà in piazza Castello dove le maggiori istituzioni Regionali e Nazionali interverranno.

NOTA BENE: La manifestazione di giorno 23 maggio 2016, organizzata per commemorare il giudice Giovanni Falcone, considerato il grave atto intimidatorio nei confronti del Presidente Antoci e degli uomini della Polizia di Stato che da mesi si occupano della sua incolumità, è stata ANNULLATA.

SANT’AGATA MILITELLO – 2° Tombolata di beneficenza nel salone parrocchiale della Chiesa Madre

54

Giorno 3 gennaio 2015, a partire dalle ore 21.00, presso il Salone della Chiesa Madre di Sant’Agata Militello, la Sezione A.N.F.I. “fin. Maurizio Gorgone” di Sant’Agata Militello, ha organizzato la  II TOMBOLATA DI BENEFICENZA. All’evento hanno collaborato diverse associazioni santagatesi: l’associazione “Punto Betania A.C.”, l’Associazione Agorà, la Sezione A.N.C. di Sant’Agata Militello, la Sezione A.N.P.S. – Gruppo di Sant’Agata Militello, il Comune di Sant’Agata Militello, la Parrocchia Santa Maria del Carmelo, la Pro Loco Agatirno, il C.C.N. Gallego e la F.A.I. di Sant’Agata Militello.

Grazie alle numerose persone che hanno partecipato all’evento benefico, che si è svolto in un clima cordiale, gioioso, di grande condivisione e fratellanza, e grazie alla generosità dei commercianti che hanno offerto i premi, sono stati raccolti € 800,00 con i quali verranno acquistati dei generi alimentari che saranno consegnati all’Associazione “Punto Betania”, la quale provvederà, nelle prossime settimane, a distribuirli alle famiglie più bisognose. Madre Teresa di Calcutta diceva: Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe.Grazie di cuore a tutti.

           IL PRESIDENTE DELLA SEZIONE

S.Ten. Cav. Uff. Giuseppe Sturniolo

Questo slideshow richiede JavaScript.

SANT’AGATA MILITELLO – II Tombolata di beneficenza nel Salone della Chiesa Madre (3 gennaio 2015)

Locandina Tombola ANFI

Giorno 3 gennaio 2016, alle ore 21,00 presso il Salone della Chiesa Madre di Sant’Agata Militello, la Sezione A.N.F.I. “Fin. Maurizio Gorgone” di Sant’Agata Militello, organizzerà la II TOMBOLATA DI BENEFICENZA. All’evento collaborerà: l’Associazione “Punto Betania”; la Sezione A.N.C. di Sant’Agata Militello; la Sezione A.N.P.S. – Gruppo di Sant’Agata Militello; il Comune di Sant’Agata Militello; la Parrocchia Santa Maria del Carmelo; la Pro Loco Agatirno; il C.C.N. Gallego; la F.A.I. di Sant’Agata Militello e l’Associazione Agorà. Con l’intero ricavato della serata saranno acquistati generi alimentari per i più bisognosi, che saranno disponibili presso la sede dell’Associazione “Punto Betania” nei giorni successivi all’evento.

Ringrazio anticipatamente tutte le attività commerciali che hanno donato generosamente molti premi e tutti coloro che hanno collaborato all’evento  – dichiara il presidente della Sezione ANFI S.Ten. Giuseppe Sturniolo – un ringraziamento particolare va a Chiara Sturniolo e Simona Pagano per l’organizzazione dei premi ed infine alla d.ssa Angela Pulejo ed al parroco padre Daniele Collovà per la disponibilità dei locali”.

Nel pomeriggio della stessa giornata, il Comitato del Duomo ed il C.C.N. Gallego, predisporrà dei gonfiabili per i bambini e, subito dopo la celebrazione della Santa Messa, con una piccolissima offerta, gli avventori, potranno gustare delle prelibatezze cucinate dai commercianti del Comitato.

SANT’AGATA MILITELLO – “Accendi l’azzurro”, iniziativa di raccolta fondi a favore del Telefono Azzurro

30

In occasione della Giornata dei Diritti dell’Infanzia celebrata il 20 Novembre, sabato 21 e domenica 22 Novembre 2015, Telefono Azzurro  ha rinnovato il suo appuntamento in più di 1.000 piazze italiane con l’iniziativa di raccolta fondi e sensibilizzazione “ACCENDI L’AZZURRO”. Nel Comune di Sant’Agata Militello, i ragazzi dell’Associazione Agorà, insieme ai ragazzi dell’Interact Club, hanno allestito nel fine settimana diversi banchetti sabato pomeriggio dalle 18.00 alle 19.30 presso la Chiesa Santa Lucia e domenica mattina dalle 10.00 alle 12.30. Quest’anno inoltre è stato allestito un banchetto permanente presso l’Ottica Muzzillo (c/o Centro Commerciale Agorà).

Le Casette di Luce sono il simbolo del calore e della vicinanza a ogni bambino, della sicurezza, della cura e della protezione. Telefono Azzurro vuole portare la luce in tutte le case, anche in quelle più buie nelle quali bambini e ragazzi, anziché sentirsi sicuri, subiscono violenze psicologiche e fisiche, o non sono ascoltati nei loro bisogni primari di affetto e tutela. Sono migliaia i bambini ed adolescenti in difficoltà che ogni anno si rivolgono alla linee di ascolto di Telefono Azzurro, perché vittime di situazioni di disagio, maltrattamenti e abuso. Nel 2014 Telefono Azzurro ha ricevuto 60.000 chiamate al numero 1.96.96, 1 chiamata ogni 7 minuti, ed un totale di 3.854 casi con problematiche rilevanti gestiti dagli operatori in tutto l’anno, 11 casi al giorno. Purtroppo si stima anche, che ci sia un numero molto alto di casi di violenza subiti dai bambini che rimane “sommerso”, non denunciato. Potenziando le linee d’ascolto sempre più ragazzi avranno la possibilità di essere ascoltati ed aiutati.

Telefono Azzurro da quasi 30 anni ascolta e aiuta i bambini, gli adolescenti e le famiglie in difficoltà. E’ al loro fianco ogni giorno, si batte perché i diritti dei bambini vengano ascoltati, perché le famiglie non siano lasciate da sole, perché la scuola sia un luogo in cui acquisire conoscenze e sviluppare la cittadinanza, perché i luoghi in cui i ragazzi si muovono – educativi, culturali, sportivi, religiosi e virtuali – ne valorizzino le competenze e al tempo stesso siano in grado di proteggerli. I bambini e le famiglie che rompono il muro del silenzio e denunciano, tra le altre, situazioni di bullismo, pedofilia, adescamento online trovano negli operatori del Telefono Azzurro non solo conforto, ma interventi concreti, grazie ai quali riescono a uscire da situazioni che sembrano prive di soluzione. Il numero telefonico 1.96.96 e la Chat on line su “azzurro.it/sostegno” sono attivi 24 ore al giorno 365 giorni all’anno, una risposta concreta al “diritto all’ascolto” riconosciuto ad ogni bambino dalla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia firmata dalle Nazioni Unite nel 1989. Il 21 e 22 novembre vieni in piazza e cerca la tua Casetta di Luce. Nei momenti più bui per un bambino c’è la luce di Telefono Azzurro.

Guardate il SERVIZIO ONDA TV (23 novembre 2015)