SANT’AGATA MILITELLO – V Edizione “Premio Giovani Talenti Crescono” a cura dell’Associazione Agorà

Premio GTC 2014

Giorno 27 Dicembre 2014, alle ore 18,00, presso la Sala dei Principi del Castello Gallego di Sant’Agata Militello, l’Associazione Agorà, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale (Assessorato alle politiche giovanili) e della Pro Loco Agatirno, ha organizzato la V edizione del Premio “GIOVANI TALENTI CRESCONO“, premio istituito con l’obiettivo di riconoscere e promuovere il merito scientifico, professionale ed artistico dei giovani che per le loro doti e le loro attitudini si sono distinti sia in Italia che all’estero. Durante la manifestazione è stata consegnata una targa a 11 giovani che si sono distinti in diversi settori: lavoro, formazione, arte, creatività e musica. Presenti all’evento: il Senatore della Repubblica Bruno Mancuso, l’Assessore alla Cultura Nino Testa e la dirigente Area Cultura, Turismo, Sport e Politiche Giovanili Pierina Zingales, il Presidente della Pro Loco Pippo Natoli, il Presidente della Fenalc Cono Benedetto, il presidente della Sezione ANFI “Fin. Maurizio Gorgone”Giuseppe Sturniolo, la prof.ssa Mariangela Gallo, consigliere comunale di Acquedolci, il Presidente dell’Associazione Culturale Mediterraneo Farid Adly, il consigliere comunale di Sant’Agata Militello Andrea Barone e il giornalista prof. Nino Vicario.

“Colgo questa occasione – dichiara il Presidente dell’Associazione Agorà Andrea Sturniolo – per ringraziare tutti i ragazzi dell’Associazione Agorà che si sono prodigati per la buona riuscita di questa manifestazione culturale: Gaetano Cicirello (direttore artistico e presentatore) e Chiara Lazzara per aver presentato ormai per il quinto anno consecutivo l’evento; Giuseppe Ingrassia, Francesco De Marte ed Antonino Miceli per aver allestito la sala, Chiara Sturniolo, Carmelo Gentile, Samuel Parrino, Alessio Trusso (addetti alla fotografia e alle riprese), Giacomo Bontempo (addetto al pc) ed infine Dorotea Attanasio, Cecilia Attanasio, Francesco Lazzara, Francesco De Luca, Antonio Lo Re, Emanuela Casilli e Calogero Galati. Qui di seguito troverete le foto dei premiati e le rispettive motivazioni.

ASSOCIAZIONE ARS VITA EST

La manifestazione “BORGO IN MUSICA 2014” è stata voluta dalla cooperazione e sinergia tra le associazioni aluntine: Ars Vita Est e la San Marco Wind Band. La manifestazione ha proposto, nell’estate scorsa, un ricco programma di eventi musicali, concerti e masterclass, con docenti di fama internazionale. L’organizzazione di questo evento ha fatto conoscere, altresì,  a svariati artisti nazionali le bellezze culturali e ambientali di San Marco d’Alunzio e dell’intero territorio della Valdemone. Ha favorito inoltre i giovani musicisti nebroidei, nonché gli allievi delle stesse associazioni dei paesi limitrofi, dando loro  l’opportunità di avvicinarsi all’alta formazione e la possibilità di conoscere e lavorare con i docenti dei conservatori di riferimento per favorire la loro crescita e maturazione artistica.

 NICOLA BARTOLO

Nicola Bartolo, orlandino, è un giovane talento che si è già distinto, alla sola età di 27 anni per la pubblicazione di svariati lavori nell’ambito della ricerca, soprattutto  incentrati sullo studio della Fisica. Dopo aver completato nel 2006 la Scuola superiore studi scientifici con il massimo dei voti ha conseguito nel 2009 la laurea triennale a Palermo in fisica con lode, già da marzo-luglio 2008 è entrato a far parte del Consiglio nazionale di ricerca – Istituto di biofisica di Palermo. Nel 2011 sempre a Palermo ha conseguito la laurea Specialistica in fisica Unipa 2011 (lode, premio dl laurea EDUARDO GUGINO dell’Unipa) per poi trasferirsi  nel Giugno-Dicembre dello stesso anno negli USA quale Ricercatore presso laboratorio nazionale di LOS ALAMOS, New Mexico, USA: Out-of-equilibrium Casimir-Polder Interactions. Attualmente si trova a PARIGI  per portare a termine il post-dottorato Université Paris Diderot – Paris 7 Laboratorio Materiali e Quantum Phenomena.

DAVIDE FARANDA

Davide Faranda si è diplomato con il massimo dei voti al Liceo classico “Leonardo Sciascia” di Sant’Agata Militello con il massimo dei voti e ha conseguito nel 2008 la Laurea Triennale in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università Alma Mater Studiuorum di Bologna. Nel 2010 consegue, sempre con il massimo dei voti, la Laurea Magistrale in Fisica (110 e lode). Nel 2013 ottiene il Dottorato in matematica applicata, meteorologia teorica con la tesi dal titolo “Meccanica Statistica dei flussi Geofisici”. Attualmente ha vinto il Contratto da Ricercatore– SPHYNX SPEC/IRAMIS CEA – CNRS, Gif-sur-Yvette, France per l’Attività di ricerca : Meccanica Statistica, Sistemi dinamici inoltre è redattore per la « American Mathematical Society » . ed ha Partecipato all’incontro « Heidelberg Laureate Forum » : incontro che permette a 200 giovani selezionati da tutto il mondo di incontrare i premi Abel, Turing e le medaglie Fields (equivalent ai premi Nobel della fisica), diventando nel 2013 Membro della commissione organizzatrice della conferenza «4th Young Scientists Conference: interdisciplinary Approaches to Global Change – Kiel, Germany »

EMILIO BIFRONTE

Emilio Bifronte nasce a Sant’Agata Militello il 26 Settembre 1990. Trascorre la sua vita per lo più ad Acquedolci, paese dove è cresciuto. Si diploma nel 2009 al Liceo Classico Leonardo Sciascia di Sant’Agata di Militello. Da un anno si dedica alla stesura di poesie originariamente ispirate dal poeta romano Trilussa ma influenzate dalla sana educazione datagli dai genitori e dalle esperienze di vita comuni a tutti. Arriva così alla stesura e alla pubblicazione di  ANIMI DANNATAMENTE SORRIDENTI nel 2014 per la casa editrice Albatros. La raccolta poetica è divisa in quattro sezioni i cui versi richiamano la poesia classica, fatta di figure ben precise, di metrica, di rime e di moduli che dominano la parola,” mostrando l’abilità dell’artista, da un altro punto di vista sono moderni, istantanei, indomabili capaci di trasmettere senza freni né convenzioni la grande sensibilità dell’autore. Questa dualità che appare estrema riesce a trasparire con disarmante naturalezza attraverso l’attenzione e la cura con cui le parole vengono accostate, creando una raccolta che non teme barriere.”

BIAGIO MICCIULLA

Biagio Micciulla nasce a  Sant’Agata di Militello (ME), dopo aver intrapreso gli studi musicali nell’associazione musicale “G. Verdi” del suo paese. Si è diplomato in Trombone con il massimo dei voti presso il Conservatorio Statale di Musica “A. Corelli” di Messina sotto la guida del M. Giovanni Pappalardo nel Luglio del 2010. Nel luglio del 2012 ha conseguito la Laurea di Secondo Livello in Trombone con votazione 110/110 presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci” di Siena sotto la guida del M. Fabiano Fiorenzani, primo trombone del Maggio Musicale Fiorentino. Nel 2014 si è perfezionato a Berlino sotto la guida dei maestri Christhard Goessling, primo trombone dei Berliner Philarmoniker, e Andreas Klein, primo trombone della Deutsches Symphonie-OrchesterBerlin. Nel periodo berlinese ha inoltre ricoperto il ruolo di secondo trombone della Junge Sinfonieonieorchester Berlin. Nel luglio dello stesso anno ha vinto la finale dell’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” fondata e diretta dal Maestro Riccardo Muti, dove attualmente ricopre il ruolo di secondo trombone.

 FRANCESCA MELILLO

Francesca Melillo inizia a studiare danza all’età di nove anni seguendo corsi di danza hip hop( hype, hip hop new style).Dal 2003 comincia a frequentare corsi professionali per ballerini ed insegnanti “Mc Hip Hop School” con i coreografi Marisa Ragazzo e Omid Ighanì , grazie ai quali si diplomerà come Hip hop Dancer. Partecipa come ospite in alcune tv locali e al concorso canoro ” Diventerò una stella” in onda su Rai e Sky. Nel 2011 è l’unica siciliana a superare l’audizione per entrare nella compagnia nazionale di Cruisin ” Hdemy cru” con la quale presenterà lo show “Mo’ better jazz” a Riccione, Bologna e Roma. Attrata ben presto dall’insegnamento inizia come tirocinante all’età di 14 anni per poi diventare assistente ai corsi di formazione “Mc Hip Hop School” tenuti da Marisa Ragazzo e Omid Ighanì a Catania e al corso professionale per ballerini e insegnanti ” Urban Project” con il coreografo Roberto Antonazzo. Dal 2010 insegna in diverse scuole di danza siciliane hip hop new style, videodance, house. A Settembre 2013 partecipa, assieme agli HDEMY CRU, a ITALIA’S GOT TALENT riscuotendo larghi consensi sia dal pubblico che dalla giuria e qualificandosi per la semifinale.

CARMEN VULCANO

Fin dalla sua tenera età Carmen Vulcano coltiva la passione per l’arte e per la moda, sostituendo i libri delle fiabe e delle liete novelle Disney, ha trascorso il suo tempo libero spesso in compagnia di matite, pastelli colorati e tessuti confezionati sulle Barbie, non è poi trascorso molto tempo che alle letture per bambini, si sostituissero i più variegati magazine di moda e spettacolo che descrivevano le più prestigiose passerelle e i dietro le quinte delle collezioni dei grandi maestri dell’alta moda e del mondo del fashion-sistem. Il suo tutto un percorso di studi all’insegna dell’ arte, già dalle scuole medie i professori si rendono conto della sua spiccata ed innata dote e, indirizzandola a frequentare l’ istituto regionale d’ arte di santo stefano di camastra, dove prenderà la maturità artistica con il massimo dei voti, successivamente conseguirà la laurea in Scienze e Tecnologie dell’Arte della Moda e dello Spettacolo presso l’ Università degli studi di Palermo, ha il sogno di entrare a far parte della famiglia del glamour e dello style italiano. Nel corso degli anni di formazione è riuscita ad apprezzare le ricerche dei costumi che hanno creato i grandi marchi del made in Italy nel mondo. I richiami poi alla sua terra natia, la Sicilia; rappresentano per lei quella dimensione di “cuore e passione” che dà valore alla propria identità. Nelle sue realizzazioni crea un connubio di stili tra il vintage sperimentale e il tocco moderno. Non mancano poi richiami alla femminilità e al percorso storico-culturale dei costumi, una linea che non va di certo recisa e sacrificata alle tendenze più innovative ma recuperata e reinterpretata anche alla luce dei nuovi tessuti, delle nuove tecnologie e delle nuove tendenze. Molto attratta dagli accessori, crede che questi completino la personalità di ogni abito e viceversa. Gli uni richiamano gli altri quasi in un ritmo calzante che si configura poi nella confezione del modello stesso.

BIAGIO CANNISTRACI

Biagio Cannistraci, giovane artista santagatese che sin dalla più tenera età comincia ad appassionarsi di restauro, decoro e comincia a collezionare oggetti vintage dell’antica tradizione lignea siciliana.  Successivamente la semplice attività hobbistica si trasforma in opportunità creativa e lavorativa, fino  ad arrivare ai giorni nostri quando l’eclettico nostro premiando decide di cambiare e di dare vita anche agli oggetti di scarto, allentandosi però da quella che la società ritiene qualcosa di noto, lasciando l’abitudine e i cliché per dare vita ad oggetti nata esclusivamente dalla sua sana fantasia.

PRESEPE VIVENTE MILITELLO ROSMARINO

La realtà del Presepe Vivente si è concretizzata nel 2013 con grande successo, quando alcuni giovani natii del luogo hanno preso in mano le redini della manifestazione, per ridare vita con passione ed energia alle antiche vie del borgo medievale che dormivano ormai il sonno dell’oblio da almeno mezzo secolo. E così da una sana passione, avulsa dalla speculazione e dal profitto, sono riusciti a dar vita ad una manifestazione che è riuscita ad attirare nel piccolo borgo militellese numerosi turisti. Ma l’azione ancora più meritoria resta quella di aver aggregato  correnti e fazioni addotte ormai contrapposte da decenni nel solo interesse di dar vita e nuova luce alle viuzze di un borgo scordato. Da soli si sono cimentati da prima nella pulizia e disinfezione dei locali ormai chiusi da decenni, per poi curare l’arredo secondo le tipologie tipiche di una casa dell’entroterra siciliano di fine ottocento, raccogliendo materiali, oggetti, utensili, costumi di un’antica società gattopardiana. Dal lavoro di Salvatore Blogna, Carmelo Oddo, Nino Restifo, Salvatore Raffaele e Andrea Saccone si è concretizzata nelle serate di fine anno 2013 il Presepe Vivente, Militello Borgo del Presepe, un momento di rimembranza dell’antica società agricola nebroidea.  

GIUSEPPE SIRNA

Giuseppe Sirna inizia i suoi primi studi musicali nell’Associazione Culturale Musicale “Città di Capo d’Orlando”, Banda del proprio paese. Nel primo periodo frequenta lezioni di teoria e solfeggio, successivamente intraprende lo studio del Corno Francese che lo porta ad iscriversi al Conservatorio “A. Corelli” di Messina seguito dal M° Pietro Catanese conseguendo, nel 2013, il Diploma di Corno.  Il 7 e 8 Ottobre 2013, subito dopo aver conseguito il Diploma di Corno, è stato selezionato per far parte, in qualità di Cornista con l’Orchestra Nazionale dei Conservatori, al Concerto di Gianni Morandi svoltosi all’Arena di Verona. In tale occasione ha avuto l’onore di essere diretto anche dal grande Maestro Ennio Morricone. Da Settembre 2012 dirige il Corpo Bandistico dell’Associazione Culturale Musicale “Città di Capo d’Orlando”, Banda della cittadina di Capo d’Orlando in cui la sua attività ha avuto inizio. L’Associazione è composta da un Complesso Bandistico di circa 30 elementi e da una Scuola Musicale. Giuseppe Sirna è il Direttore Artistico, effettua lezioni pomeridiane di teoria, solfeggio e strumento con gli allievi della Scuola Musicale e cura l’aspetto musicale del Corpo Bandistico, con prove serali spaziando nel repertorio mostrando uno spirito giovanile ed innovativo. Nel Luglio del 2014 Giuseppe Sirna ha ricevuto dall’Accademia della Musica di Capo d’Orlando il premio per Giovani Musicisti Orlandini per l’impegno svolto nel campo musicale.

MARCO VITO

Marco Vito, cantante lirico e leggero, dottore in Letteratura, Musica e Spettacolo con Laurea conseguita presso l’Università “La Sapienza” di Roma, nasce a Patti (ME) il 26 aprile 1990. Gioiosano D.O.C., trascorre tutta la sua infanzia a Gioiosa Marea, cittadina della costa tirrenica cui è profondamente legato. A 12 anni, sotto la paterna attenzione del Prof. Antonio Amico inizia a muovere i primi passi verso il canto. Dai 13 anni comincia a frequentare lezioni di canto lirico e leggero dal Maestro Salvatore Saulle che gli trasmette un’intensa passione per la musica. nel 2009 inizia con il coordinamento musicale, a fianco del M° Leonardo De Amicis, del programma del sabato sera di RAIUNO, “Ti lascio una canzone” condotto dalla brillante Antonella Clerici. Il 30 maggio 2009 è ospite e cantante solista, nonchè corista dello spettacolo “COCCIANTE CANTA COCCIANTE”, il concerto-evento di Riccardo Cocciante dall’Arena di Verona. Costantemente al fianco di Riccardo Cocciante nei suoi concerti anche nelle stagioni 2012 (Roma e Taormina) e 2013 (Peccioli, Palermo, Taormina e Roma), è stato scelto dallo stesso cantante per fare da Vocal Coach al suo team nel programma televisivo di Raidue The Voice. Per il 2014 è a THE VOICE OF ITALY 2 come collaboratore alla direzione musicale. Marco Vito è vocal coach e collaboratore di diverse strutture ed Accademie in tutta italia ed all’estero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

FOTO di Chiara Sturniolo

Questo slideshow richiede JavaScript.

FOTO di Samuel Parrino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...