SOLENNE DEDICAZIONE E APERTURA AL CULTO della nuova Chiesa San Francesco d’Assisi (4 settembre 2012)

Il 4 settembre 2012,  dopo anni di lunga attesa, è stata finalmente aperta al culto e consacrata da Sua Ecc.za Rev. Mons. Ignazio Zambito (Vescovo di Patti) la nuova CHIESA SAN FRANCESCO D’ASSISI di Sant’Agata Militello (Me). La solenne cerimonia ha avuto inizio alle ore 18.00 quando un lungo corteo con oltre 180 autorità religiose, civili e militari ha sfilato lungo la via Medici dalla Chiesa di Santa Lucia fino alla nuova chiesa accompagnato dalle note musicali del corpo bandistico “G. Verdi”.  Giunti all’entrata, il vescovo ha aperto solennemente il portone centrale della Chiesa facendo entrare così gli oltre 1500 fedeli venuti ad assistere alla dedicazione, molti dei quali per la troppa affluenza non hanno avuto l’opportunità di assistere alla Santa Messa. Tra le autorità erano presenti: il sindaco dott. Bruno Mancuso, il Presidente del Consiglio Andrea Barone, gli assessori rag. Calogero Pedalà, l’avv. Benedetto Caiola, il dott. Antonio Scurria, la dott.ssa Angela Natoli e i consiglieri comunali di Sant’Agata Militello; i consiglieri provinciali Giuseppe Miano e Filippo Miracola; le amministrazioni comunali di Alcara Li Fusi, Militello Rosmarino, Torrenova e Acquedolci; il Capitano David Pirrera della Compagnia dei Carabinieri, l’Ispettore Superiore Andrea Buscemi del Commissariato di Polizia, il Comandante dell’Ufficio Circondariale Alfredo Ciociola, il Capitano Antonio Ciccarello dei Vigili Urbani, il luogotenente Giovanni Billone della Guardia di Finanza; l’U.N.U.C.I. (Presidente Cono Benedetto), l’Associazione Nazionale Carabinieri (Presidente Stefano Milia), l’Associazione Nazionale Polizia di Stato (Presidente Orazio Russo Femminella), l’Acis (Presidente Giuseppe Foti) e la Fondazione Mancuso (Prof. Nino Morabito).

Alla solenne dedicazione erano presenti altresì: una Delegazione di Messina del Sovrano Militare Ordine di Malta, guidata dal Delegato Nobile Giuseppe Romeo Vagliasindi, una rappresentanza dei Cavalieri dell’ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, la Confraternita Gesù, Giuseppe e Maria di Catania (Presidente Michele Castorina), l’UNITALSI, le Figlie di Maria Ausiliatrice (Direttrice Suor Maria Attardi) oltre alle numerose maestranze che hanno contribuito a progettare, realizzare ed arredare questo nuovo luogo di culto: la Ditta C.S. Costruzioni, l’Arch. Biagio Naro, l’Arch. Vincenza Lo Presti, l’Ing. Silla Calogero, l’Ing. Giuseppe Contiguglia e l’Ing. Massimo Geraci ed il maestro Ettore Maria Merlino che ha realizzato il Crocifisso, il Tabernacolo, l’Altare, l’Ambone ed il Fonte Battesimale.

Nel contesto del sacro rito di Dedicazione che ha visto il susseguirti di diversi momenti: Benedizione dell’acqua ed AspersionePreghiera di DedicazioneUnzione dell’Altare e delle pareti della Chiesa; Incensazione dell’Altare e delle pareti della Chiesa; Illuminazione dell’Altare e della Chiesa hanno partecipato oltre 50 sacerdoti provenienti dalle diverse parrocchie della Diocesi di Patti. Momento toccante è stato quello della Deposizione nell’Altare Consacrato delle Reliquie di San Nicolò PolitiSan Biagio e del Beato Gerardo Sasso. La Reliquia ex Capitis del Fondatore dell’Ordine di Malta, Fra’ Gerardo Sasso ed una’artistica riproduzione del volto del Santo Beato, pregevole opera dell’Artista studioso e poeta, Mario Valenti, sono stati donati, con grande gesto di devozione, da S. E. l’Amb. Conte Don Carlo Marullo di Condojanni, Balì Gran Croce di Onore e Devozione in Obbedienza,  presente alla Celebrazione, il quale ha la Sua residenza di campagna nel territorio della nuova Parrocchia.

La Cerimonia iniziata con i discorsi dell’Ing. Vincenza Lo Presti, che ha riassunto brevemente tutto l’iter storico-progettuale dell’edificio, del Parroco don Gaetano Franchina e del Sindaco dott. Bruno Mancuso, e conclusa con uno spettacolo di  fuochi pirotecnici della ditta “GalatiFireworks” è stata organizzata e curata dai ragazzi dell’Associazione Agorà (Presidente Andrea Sturniolo), che oltre a distribuire gli inviti alle diverse autorità civili e militari, hanno provveduto ad organizzare il corteo e a garantire un eccellentissimo servizio d’ordine durante tutta la solenne celebrazione.

ANDREA STURNIOLO

IL CORTEO 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...